Archivio per: News

Avviso di nuova indizione selezione pubblica incarico Resp.le Sett. tecnico a T.D. parz.50% ex.art.110

AVVISO: Si rende noto che in data odierna, 19.01.2021, é stato pubblicato all’Albo Pretorio online e nella sezione “Bandi di concorso”  l’avviso della nuova indizione di selezione pubblica per il conferimento di incarico di Responsabile settore tecnico e attività produttive -profilo professionale Specialista in attività tecniche, con contratto di lavoro a tempo parziale al 50 per cento e determinato ex art. 110, comma 1, e s.m.i. del d.lgs. 267/2000

 PDF File 1

Avviso pubblico per la presentazione delle domande di aiuto per gli eventi calamitosi: “gelate dal 24 marzo 2020 al 25 marzo 2020 e dal 1° aprile 2020 al 3 aprile 2020”

Si avvisa la cittadinanza che in data odierna è stato pubblicato all’Albo Pretorio l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di aiuto per gli eventi  calamitosi: “gelate dal 24 marzo 2020 al 25 marzo 2020 e dal 1° aprile 2020 al 3 aprile 2020”

Gli agricoltori interessati possono presentare domande di accesso alle provvidenze previste del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, art. 5, comma 2, lettere a), b), c), d) e successive modificazioni ed integrazioni, per le aziende danneggiate dalle gelate succitate.
Dopo aver compilato la modulistica prevista dalla determinazione del dirigente della Regione Puglia – sezione competitività delle filiere agroalimentari – 4 luglio 2019, n. I 61 ad oggetto: “D. Lgs. n. 102/04. Art. 5 della legge regionale 24/90 modificata dalla legge regionale 66/17 – Accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale. Modalità operative. Approvazione”, la stessa va consegnata a mano al Protocollo comunale o a mezzo Pec all’indirizzo: protocollocomune.rocchettasantantonio.fg@pec.leonet.it, entro e non oltre le ore 11.00 di giovedì 4 febbraio.

 PDF File 1

Avviso consegna calendari 2021 e kit mascherine.

Si avvisa la Cittadinanza che da martedì 19 Gennaio 2021 fino a sabato 13 Febbraio 2021, dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 presso la sede temporanea del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile (ex. teatrino comunale) è possibile ritirare  i calendari del comune di Rocchetta Sant’Antonio 2021. In tale occasione saranno consegnate anche le mascherine  nel numero di 40 in TNT e 5 chirurgiche a persona.
Inoltre per gli over 70 si provvederà alla consegna al proprio domicilio a cura del  Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile del calendario e del kit mascherine.

 PDF File 1

Ministero della salute. Ordinanza del 16/01/2021-Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 per le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta.

Art. 1. Misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria nelle Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta 1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-Cov-2, fermo restando quanto previsto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 gennaio 2021, alle Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta si applicano le misure di cui all’art. 2 del medesimo decreto.
La presente ordinanza produce effetti dal 17 gennaio e fino al 31 gennaio 2021.

 PDF File 1

DPCM 14 gennaio 2021-Ulteriori disposizioni di contenimento e prevenzione emergenza COVID-19

Si pubblica il DPCM 14 gennaio 2021 di ulteriori disposizioni in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19
…………………
Art. 14.
Disposizioni finali

1. Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 16 gennaio 2021, in sostituzione di quelle deldecreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre  2020, e sono efficaci fino al 5 marzo 2021.
2. Le disposizioni di cui all’ordinanza del Ministro della salute 9 gennaio 2021 recante «Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19», richiamata in premessa, in materia di ingressi da Gran Bretagna e Irlanda del Nord continuano ad applicarsi fino alla data del 5 marzo 2021.
3. Le disposizioni delle ordinanze del Ministro della salute 8 gennaio 2021, recanti «Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19» per le Regioni Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, richiamate in premessa, continuano ad applicarsi fino all’adozione delle nuove ordinanze ai sensi degli articoli 2 e 3 e comunque non oltre il 24 gennaio 2021, fatta salva una eventuale nuova classificazione.
4. Le disposizioni del presente decreto si applicano alle regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i rispettivi statuti e le relative norme di attuazione.
……………………………………………………….
In allegati é riportato il testo del DPCM 14 gennaio 2021

 PDF File 1

DECRETO-LEGGE 14 gennaio 2021, n. 2 Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021.

Nella GU n. 10 del 2021 è stato pubblicato il D.L. 14 gennaio 2021, n. 2, contenente ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021.

In particolare, il decreto in esame proroga fino al 30 aprile 2021 lo stato di emergenza.

Dal 16 gennaio 2021 al 15 febbraio 2021, sull’intero territorio nazionale resta vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. E’ comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

In ambito regionale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 05:00 e le ore 22:00, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Qualora la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

Il provvedimento é in vigore dal 14 gennaio 2021.

In allegati é riportato il testod el D.L. n.2/2021

 PDF File 1

Avviso ai creditori- Acquedotto pugliese S.p.A. -Contratto quadro per lavori di costruzione impianti e tronchi di Acquedotto e Fognatura

“AQP S.p.A. in considerazione dell’ultimazione degli stessi avvenuta entro il 31.12.2020 invita coloro i quali vantino crediti verso l’Appaltatore sopra specificato per indebite occupazioni di aree o stabili e/o per danni arrecati nell’esecuzione dei lavori e del servizio, a presentare all’Ufficio scrivente Acquedotto Pugliese S.p.A. – Direzione Reti e Impianti – Area Allacciamenti e Lavori Avellino – Foggia, sito alla via Scillitani n. S, 71121 Foggia, entro il termine perentorio di 15 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, le ragioni dei loro crediti e la relativa documentazione giustificativa, avvertendo che non si terrà conto delle comunicazioni trasmesse oltre il suddetto termine.”

 PDF File 1

DECRETO-LEGGE 5 gennaio 2021 , n. 1 Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Si pubblica il DECRETO-LEGGE 5 gennaio 2021 , n. 1 Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

1.Dal 7 al 15 gennaio 2021 è vietato, nell’ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.
2. Nei giorni 9 e 10 gennaio 2021 sull’intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni cui si applicano le misure di cui all’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020, si applicano le misure di cui all’articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020, ma sono consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione  non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.
3. Fino al 15 gennaio 2021 nelle regioni in cui si applicano le misure di cui all’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 è altresì consentito lo spostamento, in ambito comunale, verso una sola abitazione privata una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 05,00 e le ore 22,00, e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. Per i comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti lo spostamento di cui al presente comma è consentito anche per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.
4. Nell’intero periodo di cui al comma 1 restano ferme, per quanto non previsto nel presente decreto, le misure adottate con i provvedimenti di cui all’articolo 2, commi 1 e 2, del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35.

 PDF File 1

Ordinanza Presidente Regione Puglia n. 1/2021 Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19

Con decorrenza dal 7 gennaio e sino al 15 gennaio 2021:
1. Le Istituzioni Scolastiche del primo ciclo (scuola primaria e secondaria di primo grado), salvo quanto previsto al punto 2, adottano forme flessibili dell’attività didattica in modo che il 100% delle attività scolastiche sia svolto in modalità digitale integrata (DDI), restando sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per l’uso di laboratori qualora sia previsto dall’ordinamento, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata; www.regione.puglia.it
2. Le medesime Istituzioni Scolastiche del primo ciclo (scuola primaria e secondaria di primo grado), nell’ambito dell’alleanza del rapporto Scuola-famiglia, devono garantire l’attività didattica in presenza in luogo della didattica digitale integrata, per tutti gli alunni le cui famiglie la richiedano espressamente per i propri figli; tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero periodo di vigenza della presente ordinanza;
3. Le Istituzioni Scolastiche secondarie di secondo grado, nonché i CPIA, adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che il 100 per cento delle attività sia svolta tramite il ricorso alla didattica digitale integrata. Resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’istruzione n. 89 del 7 agosto 2020, e dall’ordinanza del Ministro dell’istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata;
4. Le Istituzione Scolastiche devono comunicare, ogni lunedì della settimana, all’Ufficio Scolastico Regionale e al Dipartimento della Salute, attraverso la procedura predisposta sulla piattaforma www.studioinpuglia.regione.puglia.it , il numero degli studenti e il numero del personale scolastico positivi al covid-19 o in quarantena, nonché tutti i provvedimenti di sospensione dell’attività didattica adottati a causa dell’emergenza Covid.

 PDF File 1

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi