Archivi

,

CULTURE E SCRITTURE DELL’APPENNINO, Melfi 25-30 dicembre 2017

Un Festival per favorire la conoscenza e promuovere, sostenendole, le “Culture e scritture dell’Appennino” quello che dal 25 al 30 dicembre 2017 si svolgerà a Melfi (PZ) attraverso un cartellone di manifestazioni ed eventi multiforme e plurale dedicato ad arte, letteratura, storia, antropologia, pittura, danza, musica, teatro.

La cinque giorni appenninica si aprirà il 25 dicembre con il “Concerto di Natale” di Tommaso Lecaselle (flauto e orchestra) nella suggestiva cornice della Cattedrale S.M. Assunta (ore 19,30) per poi proseguire, il 26 dicembre, con l’evento presentazione del libro di Nicola Corona, “Alma Latina. Canzoni napoletane, boleri, tanghi e canti popolari lucani”, cui parteciperanno i tangueros dell’Associazione “Brigan Tango”, Marcela Garcia, Rino Risolo, Umberto Ferrieri accompagnati dai Maestri Raffaele Rigillo e Luca Fabrizio (Aula Consiliare “Nitti-Bovet, ore 18,00). Le giornate del 27 e del 28 dicembre saranno dedicate, invece, ai percorsi poetico-narrativi dell’Appennino attraverso le voci dei suoi scrittori: ecco, così, i dibattiti con Giuseppe Lupo e Gaetano Cappelli presentati rispettivamente da Maria Rosaria Monaco e Maria Teresa Imbriani (27 dicembre, Palazzo Donadoni, ore 17,30) e il recital di versi di Antonio Avenoso e Silvana Kuhtz, “Poesia in azione. Un Appennino dentro di noi” (28 dicembre, Cinema Teatro Ruggiero II, ore 17,30). A completare la proposta della terza giornata del Festival melfitano dedicato alle culture e alle scritture appenniniche, il reading  poetico “Versi della Scuola Siciliana”, a cura di Simonetta Rizzitiello (ore 18,30) e lo spettacolo “Carlo Levi a Eboli” messo in scena dalla Compagnia “Talia Teatro”. Evento di particolare rilievo per la città federiciana, durante la mattinata del 29 dicembre, a partire dalle ore 10,00, sarà icasticamente aperto in Piazza Duomo il “Villaggio Medievale” con la presentazione di “MELFI: Il Millennio di una Città (1018-2018)”, cui seguirà una conferenza spettacolo con Francesco Durante, autore del volume “Scrittori italiani d’America”, e i “Virtuosi di San Martino” che interpreteranno Musiche e Canzoni di Ellis Island di fine ‘800 (Aula Consiliare “Nitti-Bovet”, ore 18,00). Sabato 30 dicembre, infine, presso l’Aula Consiliare “Nitti-Bovet” (ore 17,30) sarà presentato il n° 6 della rivista “Appennino” durante la tavola rotonda dedicata a “Temi e culture dell’Appennino” cui interverranno Nicoletta Altomonte, Antonio Avenoso, Pasquale Ciliento, Piero Lacorazza, Giuseppe Lupo, Franco Mollica, Raffaele Nigro, Mimmo Sammartino, Livio Valvano. A impreziosire la serata di chiusura del Festival, condotta da Anita Ferrari, l’atteso intervento di Vittorio Sgarbi su “Matera 2019 e l’Arte di una Regione”.

Il Festival “Culture e scritture dell’Appennino” è organizzato dal Parco Letterario Federico II di Svevia – Melfi e dalla Regione Basilicata con il patrocinio della Città di Melfi, degli Augustali, de I Parchi Letterari Italiani e della Società Dante Alighieri.

 

“Come si legge nel Manifesto di una scrittura appenninica – ha dichiarato Raffaele Nigro, scrittore, Presidente del Parco Letterario Federico II di Svevia, Direttore editoriale con Altomonte, Lupo e Sammartino della rivista “Appennino”, pubblicata dal Consiglio Regionale della Basilicata – abbandonando o negando la funzione verticale della Storia, ci affidiamo alla lettura orizzontale della geografia, che è visione e respiro di un’epoca. In questo modo pensiamo a una scrittura che si disponga lungo la dorsale appenninica (la terza linea di un’Italia longitudinale, dopo quelle del levante e del ponente) e che da essa tragga gli elementi per sostenersi. L’Appennino, da categoria orografia, si fa categoria interpretativa, codice di riferimento, linguaggio della natura che si traduce in linguaggio delle parole e permea le pagine dei nostri libri. Per tale ragione ciò che scriviamo, oltre a essere frutto delle nostre individualità, risponde a una serie di costanti. La scrittura appenninica, in definitiva, risponde all’esigenza di fornire le coordinate di un pensiero, di uno sguardo, di un modo d’essere lettori e scrittori.”

Iniziative a Melfi

Ricordando il Ten. ‘R. Righetti’ nel 100° anniversario della nascita. Il 20 dicembre, alle ore 10, all’Istituto Superiore ‘Ten. R. Righetti’

Appuntamenti natalizi

Natale a Melfi. Ecco il cartellone degli eventi natalizi. Si parte domenica (3 dicembre) con l’arrivo di Babbo Natale ed il Corpo Bandistico della Città di Melfi. Partenza, alle ore 16, da Piazza Mancini. Spazio poi alla ‘Pettolata’, il giorno 8 dicembre, alle ore 18, in Piazza Umberto I e al Concerto dell’Immacolata del Maestro Adorno Firmina Vittoria nella Chiesa S. Maria ad Nives alle ore 19,30. Tombolata, invece, il 10 dicembre, alle ore 18, in Largo Federico Severino. Atmosfere natalizie, il 12 dicembre alle ore 17,30, nella Palestra scoperta della Scuola Nitti (dal 12 dicembre al 6 gennaio). ‘Ballo Itinerante- Asd Club Athena’, partenza da Piazza Umberto I, alle ore 17,30, sempre del 12 dicembre. Il 13 dicembr, invece, Festa di Santa Lucia con il Duetto Lucano in Largo Santa Lucia. Alle ore 18, patate sotto la brace a Largo Pagniello. Il 16 dicembre, in Via Ronca Battista alle ore 18, spazio alla Scuola di Ballo itinerante di Adriana Loconsolo. Il 17 dicembre, partenza da Largo Pagniello alle ore 17, con zampognari itineranti. Concerto dell’Orchestra Acquerelli lucani della Scuola Berardi- Nitti, il 20 dicembre alle ore 17.30, nella Palestra coperta della scuola Nitti. E poi ballo itinerante dell’Asd Club Athena da Piazza Umberto I, alle ore 17.30. Il 22 dicembre, alle ore 17,30, in Piazza Umberto I spazio all’associazione culturale Bolle di musica. Il 23 dicembre, invece, concerto Singers Jubilee Gospel nella Chiesa S. Maria ad Nives, alle ore 19,30. Il primo gennaio, in Cattedrale alle ore 19,30, concerto della Grande Orchestra Italiana. Il 5 gennaio l’arrivo della Befana con lo spettacolo dei Burattini a cura dell’Associazione Jambè ( Largo Pagniello ore 17) ed il 5 gennaio, nell’aula Consiliare alle ore 17, l’atteso appuntamento con Melfiincanto dell’Associazione culturale I Normanni.

Finis Terrae

Dipinti e ceramiche a cura di Mauro Magni Inaugurazione 8 novembre alle ore 17.30 Museo Civico Palazzo Donadoni a cura di Raffaele Nigro martedì-venerdì dalle 17 alle ore 20 sabato- domenica dalle 10 alle 13 dalle 17 alle ore 20.

 PDF File 1

Comunicazione importante

A causa di un’improvvisa e rilevante perdita d’acqua all’interno dell’area antistante la palestra della scuola MEDIA FERRARA, oggi è stata disposto il blocco dell’erogazione di acqua. Domani saranno eseguiti lavori di urgenza che richiedono l’assenza di erogazione di acqua. Pertanto per la giornata di domani (lunedì 06/11/2017) è sospesa l’attività didattica nel solo plesso della ‘SCUOLA MEDIA FERRARA’. Ai ragazzi della Ferrara consiglio di prepararsi i compiti per il giorno dopo, perchè faremo di tutto per risolvere il problema in giornata.

Rido Lucano

Appuntamento con il cabaret al Teatro Ruggiero con Rido Lucano insieme a Dino Paradiso e La Ricotta 3 novembre ore 21 L’iniziativa è di Opera con il patrocinio del Comune

Giornata delle Forze Armate

IV Novembre: Giornata delle Forze Armate e Festa dell’Unità Nazionale. Una commemorazione istituzionale si terrà sabato (4 novembre), a partire dalle ore 9 nella Città federiciana, organizzata dal Comune di Melfi e dall’Associazione Nazionale fra mutilati ed invalidi di guerra e Fondazione Sezione Circoscrizionale di Melfi. Ecco il programma. Si parte alle ore 9, da Piazza P. Festa Campanile, con l’incontro delle Autorità e l?inizio del corteo. A seguire l’Alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro, alle ore 9,15, in Villa Gen. A. Sibilla. Alle ore 9,40 in Piazza Umberto I, onore ai Caduti con deposizione di corone d?alloro. Seguirà il corteo lungo Piazza Umberto I, Via R. Battista, Via G. Albini, Via Spirito Santo sino alla Cattedrale. Celebrazione Eucaristica in Cattedrale (alle ore 10) e saluto del Sindaco, Livio Valvano. Si concluderà, in Piazza Marconi, con il concerto della Banda Musicale Città di Melfi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi